indirizzo: Piazza San Francesco, Castelvecchio Subequo

Ingresso : Gratuito

Telefono Fisso : 086470135

Descrizione

Il museo è ospitato all’interno della sagrestia della chiesa di San Francesco d’Assisi e contiene una ricca serie di paramenti ed arredi sacri tra cui spicca la Pasquarella, oltre che reliquiari argentei di grande valore, come quello del sangue di San Francesco.

La Pasquarella

La Pasquarella è una statuetta della Vergine, alta 30 cm con una base che presenta una decorazione a traforo semplicissima, formata da nicchie ed archi tripartiti al centro dai quali si vedono angeli attraverso la smaltatura di azzurro pallido. La Vergine Maria regge con la sinistra il Bambino vestito; a destra e sinistra vi sono due angeli, anch’essi vestiti, con le mani incrociate sul petto. Nella parte bassa, di fronte a ciascun angelo, vi è una corona circolare che forma un foro destinato a reggere le candele.

Il Reliquiario del sangue di San Francesco

Alla famiglia dei Conti di Celano, che accolsero Francesco a Castelvecchio, fu donata una fialetta di sangue uscito dalle piaghe dello Stimmatizzato e furono i Signori di questa casata che, nel secolo XIV, regalarono la reliquia ai religiosi del Convento di Castelvecchio. La fialetta di sangue è conservata in un reliquiario del trecento, formato da un tubo ottagonale di cristallo, poggiato su due piedistalli d’argento, ornato con figure di angeli e con gli stemmi dei Conti di Celano. Storici antichi e moderni dicono che questo sangue, nel giorno della festa delle Stimmate, si è sempre liquefatto fino alla soppressione religiosa del 1860; oggi il miracolo non si verifica più, ma il popolo della Valle Subequana ha comunque una grande venerazione per tale reliquia.